Passeggiata urbana abbinata alla visita di un museo. 

Charlottenburg con il suo castello barocco, costruito dal primo re di Prussia, Federico I, per sua moglie Sophie Charlotte. Visita delle collezioni d´arte moderna adiacenti al castello, la Collezione Berggruen e la Collezione Scharf-Gerstenberg, oppure del museo Bröhan con pitture, artigianato artistico e design industriale dell´ inizio del secolo, anni venti e trenta.

City West, con la magistrale Kurfürstendamm, il viale che negli anni venti del secolo scorso richiamava artisti ed intelletuali nei suoi café, come "Café Größenwahn", "Romanisches Café", "Café Kranzler". Oggi il Kudamm é il viale delle grandi marche di moda, una shopping mall, con gallerie d´arte nelle strade adiacenti come La Fasanen- e Uhlandstrasse. Nelle vicinanze della stazione Bahnhof zoologischer Garten si trova il Museum für Fotographie, il museo della fotografia, con una sezione dedicata a fotografo tedesco/americano Helmut Newton. A partire dalla metá del 2013 ha aperto il C/O, galleria per fotografia nella  sua nuova sede, nella America Haus, nei pressi dello zoo. Un piccolo ma eccezionale museo nella city West é il museo dedicatao a Käthe Kollwitz.

Il Kulturforum, con prestigiosi edifici culturali, quali la Philharmonie e la Staatsbibliothek, ambedue edifici degli anni 50/60 di Hans Sharoun, é il pendant all'´isola dei musei della Berlino est. Il Kulturforum ci offe la visita della la Gemäldegalerie, la pinacoteca, con oltre 800 opere dell´arte europea, dal XIII al XVIII secolo, con particolare riguardo per la pittura tedesca, olandese, francese e italiana, con quadri di Dürer, Holbein, Rembrandt, Rubens, Vermeer, van Eick, Botticelli, Caravaggio, Watteau, Poussin ed altri; la galleria Nazionale d´arte moderna, Neue Nationalgalerie, dell´architetto Mies van der Rohe, prestigioso edificio inaugurato nel 1968, che raccoglie quadri e disegni del 900. Qui ha anche la sua sede il museo d´arte applicata ed il museo degli istrumenti musicali.

Nel Tiergarten, come anche al Potsdamerplatz vi sono molte opere d´arte, che meritano d´essere notate, da quelle piú classiche con sculture dedicate a grandi componisti come Richard Wagner, Beethoven, Haydn e Mozart  a quelle piú d´avanguardia come le pietre giganti die Wolfgang Kraker von Schwarzenfeld. 
 

In Mitte, Topographie des Terrors, il centro di documentazione "Topografia del Terrore" é situato su un territorio che negli anni 30 e 40 albergava gli edifici e le centrali del terrore nazista: la Gestapo, la SS e DS si trovavano tutte nella Prinz-Albrecht-Strasse, l´odierna Niederkirchner Strasse. All´esterno del centro di documentazione, direttamente alle spalle dei rimasugli del muro di Berlino, sono visibili le fondamenta ed i muri delle celle, nelle quali gli oppositori del sistema venivano torturati prima di essere deportati nei Lager. Il centro documenta il funzionamento ed i trucidi meccanismi del sistema nazista.

In Mitte, Il Martin Gropius Bau, sito altrettanto nella Niederkirchnerstrasse e costruito nel 1881 dal celebre architetto da cui prende il nome, ospita importanti esposizioni temporanee. Di fronte al Martin Gropius Bau il Parlamento di Berlino , das Berliner Abgeordnetenhaus, con a fianco il Bundesministerium für Finanzen, ministero delle finanze della republica federale tedesca, storicamente il primo edificio dell´era nazista, sede dell´aereonautica nazista con a capo Göring, dopo la divisione della Germania e la fondazione della Germania dell´est, la sede della Volkskammer della DDR. Qui nel 1953 ci fú l´unica manifestazione dei cittadini di Berlino est contro il sistema della DDR. Il 17 giugno 53 i capi politici della DDR soffocarono con la violenza armata la volontá di libertá e di riunificazione dei suoi cittadini.

 

A Kreuzberg, Das Jüdische Museum, il museo ebraico, é stato ideato da Daníel Liebeskind, dedicato alla storia degli ebrei e la loro cultura. In adiacenza il Museo Berlinische Galerie, con arte moderna a partire dagli anni venti del secolo scorso fino ai nostri giorni, con particolare riguardo per la produzione artistica di Berlino. Ambedue i musei si trovano nelle vicinanze del muro di Berlino ed il Check point Charlie,

l´unico passaggio tra Berlino ovest ed est per gli stranieri ed il corpo diplomatico internazionale.

In adiacenza dell´isola dei musei, Das Deutsche Historische Museum, il museo di storia tedesca, unico edificio barocco della Berlino storica, con all´interno le opere dello scultore Andreas Schlüter.Il DHM, cosí l´abbreviazione del museo, rifá la storia della Germania, dal 900 fino alla rivoluzione pacifica del ´89 nell´est della Germania e la riunificazione delle due Germanie, che ebbe luogo con l´adesione alla Repubblica Federale tedesca, ufficialmente il 31 agosto 1990 nel Kronprinzenpalais.

L´isola dei musei, die Museumsinsel, delimitato da due rami dal fiume Sprea, é composta da cinque prestigiosi musei, il Pergamon Museum, con l´altare di Pergamon (180 a.Ch.) e il portale d´íngresso del mercato di Mileto (165 a.Chr.), la vecchia Galleria Nazionale (Alte Nationalgalerie) con opere dell´800 e 900, il Nuovo Museo (Neues Museum), restaurato dall´architetto David Chipperfield, con il busto di Nofretete ed altre opere , Bodemuseum con sculture di famosi artisti e il vecchio Museo (Altes Museum) di Friedrich Schinkel, con cui inizia la storia dell´isola dei musei. Sull´isola dei musei anche il Berliner Dom, il Duomo protestante di Berlino ed in costruzione il Humboldt Forum, il foro dei fratelli Humboldt, ricostruzione in chiave moderna del castello reale. La progettazione é dell´architetto italiano Franco Stella. Il Humboldt Forum albergherá i musei d´arte extraeuropea, centri di ricerca, la biblioteca e sezioni universitarie della Humboldt Universität.

In Berlin Moabit, Hamburger Bahnhof, la vecchia stazione ferroviaria, oggi é un centro d esposizione d´arte contemporanea. Si trova nelle vicinanze della stazione centrale, del quartiere governativo con gli straordinari edifici di Norman Foster, (Cupola del Parlamento Tedesco) Charlotte Frank e Axel Schultes (Cancelleria e edifici parlamentari).

I musei di Dahlem, con il museo etnologico e i musei di arte e cultura europa ed extraeuropea, il museo d´arte asiatica ed il museo d´arte indiana, che oggi si trovano alla periferia della Berlino occidentale, nel quartiere universitario della Berlino ovest, nel 2019 saranno trasferiti sull´isola dei musei, nel Humboldt Forum.

Berlino offre una svariata gamma di musei. Se ne contano 150 tra cui alcuni musei all´aperto: come il Museumsdorf Düppel, con la ricostruzione di un villaggio medioevale o un villaggio che fa riferimento ai trulli pugliesi. Alcuni altri rinomati musei di carattere tecnico-culturale sono il Museum für Verkehr und Technik Museo dei Trasporti e della Tecnica, Märkisches Museum con mostra permanente sulla storia, arte e artigianato berlinese, Museum für Kommunikation, Museum für Naturkunde, Botanisches Museum, Georg-Kolbe-Museum, Museum für Film und Fernsehen ... (vedi www.smb.museum.de oppure www.berlin.de).... insomma a Berlino non ci si puó mai annoiare. 

Con Prenotazione  300€ a giornata

indirizzo/ Adresse


Arndtstr. 40
10965 Berlin

contatto/ Kontakt

 

cellulare / mobil

 

+49 (0) 1744692057

 

Mail:

santoro@guidaberlino.eu

 

 

 

 

Druckversion Druckversion | Sitemap
guidABerlino cosima santoro